Aggrediscono e sfregiano coppia vicino Reggio Emilia, poi violentano lei. Cinque arresti

Prima si sono accaniti su di lui, poi hanno violentato lei. Vicino Reggio Emilia 5 persone aggrediscono una coppia in campagna.

Brutale violenza nella Bassa Reggiana, vicino Reggio Emilia con cinque che aggrediscono una coppia e poi vengono arrestate dai carabinieri. Una coppia, mentre viaggiava in auto, è stata bloccata da quattro persone su due scooter lunedì sera tra Novellara e Correggio. Sono stati presi a calci a pugni e sfregiati con i coltelli al volto e alle gambe.

L’uomo, un 43enne marocchino è stato lasciato sanguinante in mezzo alla strada. Mentre la fidanzata, 37enne connazionale, l’hanno trascinata prima in una vigna, poi in una casa e violentata. I militari, avvisati da un passante, sono intervenuti e hanno arrestato i quattro e una complice, tutti nordafricani. A quanto pare aggressori e vittime si conoscevano. 

Gli arresti e le accuse

Le accuse di cui devono rispondere sono sequestro di persona, violenza sessuale, violenza privata e lesioni personali aggravate. A finire in manette un 29enne e un 24enne – entrambi irregolari domiciliati a Correggio – un 43enne domiciliato a Sant’Ilario d’Enza, sempre nel Reggiano. Poi un 26enne residente a Noceto (Parma) e una ragazza di 25 anni residente a Montichiari, nel bresciano ritenuta una complice.

I carabinieri, nel corso della perquisizione domiciliare nell’abitazione gli uomini hanno violentato le donna, hanno trovato e sequestrato abiti sporchi di sangue oltre a coltelli e oggetti utilizzati per le sevizie.

Le due vittime sono state prima portare all’ospedale di Guastalla e poi trasferite all’ospedale Maggiore di Parma dove si trovano tuttora ricoverate. Non sono gravi, ma in uno stato di profondo choc. Il movente di quanto successo è ancora al vaglio degli investigatori. (Fonte Ansa).