Ainbo porta lo spirito dell’Amazzonia al cinema

Esce il 18 novembre nelle sale il film d’animazione diretto da Jose Zelada e Richard Claus con le voci di Elio, Ciro Priello dei The Jackal e Luciana Littizzetto. Per l’occasione BiM Distribuzione celebra la Festa dell’Albero, la campagna ventennale di Legambiente, contribuendo a piantare migliaia di nuovi alberi in Italia

Si intitola Ainbo – Spirito dell’Amazzonia ed è il film d’animazione diretto da Jose Zelada e Richard Claus con le voci di Elio, Ciro Priello (dei The Jackal) e Luciana Littizzetto, al cinema dal 18 novembre.

La pellicola racconta con leggerezza e divertimento la complessa situazione in cui versa l’Amazzonia e invita ciascuno a riflettere sull’importanza di ogni piccolo gesto utile a salvare il pianeta. Ainbo, la protagonista, è una coraggiosa ragazzina apprendista-cacciatrice. Quando un giorno scopre che è arrivato un gruppo di uomini pronti a distruggere la foresta pur di arricchirsi, Ainbo capisce di non poter stare a guardare. Inizia così un rocambolesco viaggio attraverso le meraviglie della foresta in compagnia dei suoi strampalati spiriti guida: l’armadillo Dillo e il tapiro Piro, sempre al suo fianco nella avventurosa impresa di salvare l’Amazzonia.

“Una tartaruga gigante che porta l’Amazzonia sulla schiena, animali parlanti che insegnano i segreti della foresta pluviale, spiriti vegetali e alberi madri, maledizioni e demoni… Queste sono le storie che nostra madre ci raccontava da bambini e che hanno alimentato la mia immaginazione – ha dichiarato il regista Jose Zelada, nato nella regione dell’Amazzonia – Oggi l’Amazzonia è in grave pericolo. L’estrazione mineraria e il disboscamento hanno fatto sparire gran parte della foresta. Ci siamo chiesti: come possiamo dare un messaggio ai ragazzi, per le generazioni future? E come ritrarre una realtà così apocalittica in un modo più piacevole? Ci siamo resi conto che bisognava realizzare un lungometraggio d’animazione”.

In occasione dell’uscita del film nelle sale BiM Distribuzione celebra la Festa dell’Albero, campagna ventennale di Legambiente, contribuendo a piantare migliaia di nuovi alberi in Italia. Un’iniziativa importante in un momento dove ognuno è chiamato a fare la sua parte per la salvaguardia dell’ambiente. Proprio come fa Ainbo, giovane e coraggiosa protagonista del film, pronta a tutto pur di difendere la sua terra dall’avidità dell’uomo.

“Quella di AINBO è la storia di una giovane ma determinata combattente che si schiera contro i “poteri forti”, un gruppo di speculatori senza scrupoli, per salvare il più grande polmone verde al mondo. Una parabola, in un certo senso, dei tempi che stiamo vivendo e che vedono sempre più, in tutto il mondo, le giovani generazioni protagoniste di una “lotta” per la sopravvivenza del Pianeta – dichiara Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente – Siamo perciò particolarmente lieti della partnership con BiM Distribuzione che, con il suo sostegno alla Festa dell’Albero, ci aiuterà concretamente a rendere le nostre città più belle e respirabili. I nuovi alberi messi a dimora, peraltro, contribuiranno a raggiungere gli obiettivi del progetto europeo Life Terra, di cui Legambiente è unico partner italiano, ossia la piantumazione in Europa di 500 milioni di alberi in cinque anni per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici: dal contrasto al consumo di suolo alla tutela della biodiversità, dalla cattura di milioni di tonnellate di CO₂ al miglioramento del benessere dei cittadini”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE