Bollette, Timmermans: “Costo energia dovuto a carenze di mercato, è necessario accelerare sulle rinnovabili”

“Se avessimo fatto il Green deal 5 anni fa non saremmo in questa situazione perché saremmo meno dipendenti dalle fonti fossili e dal gas naturale”. Così il vicepresidente della Commissione europea presentando il pacchetto Fit for 55 al Parlamento europeo

In occasione della plenaria dell’Europarlamento a Strasburgo oggi il vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans ha sottolineato l’importanza di accelerare il processo di transizione energetica sottolineando che, se il Green Deal fosse stato fatto 5 anni fa “non saremmo in questa situazione, perché saremmo meno dipendenti dalle fonti fossili e dal gas naturale”. Sul caro energia registrato nell’ultimo periodo ha dichiarato: “Non dobbiamo essere paralizzati dall’aumento dei prezzi dell’energia e rallentare la transizione, ma anzi dobbiamo accelerare per far sì che l’energia da fonti rinnovabili sia disponibile a tutti. Solo un quinto dell’attuale aumento dei prezzi può essere attribuito alla crescita del prezzo della CO2, il resto dipende dalle carenze del mercato”.

Sul clima, presentando il pacchetto Fit for 55 al Parlamento europeo, incalza: “credo che ce la possiamo fare, possiamo trasformare la Cop26 a Glasgow in un successo. Ma ancora di più penso che riusciremo ad evitare la crisi climatica”. Precisando che nei prossimi giorni incontrerà le controparti americane, russe, cinesi, egiziane e turche poi, ha aggiunto: “Dobbiamo evitare che sfugga al nostro controllo e dobbiamo lasciare alle prossime generazioni una umanità che conosca i limiti del nostro pianeta, ma dobbiamo agire subito. C’ è un interesse reale nell’azione Europea e c’è un dialogo continuo con i cinesi per convincerli ad essere più ambiziosi”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE