Caro bollette ed efficienza energetica: la strategia di Haier tra etichette e tecnologia

L’aumento dei prezzi dell’energia è preoccupante, la bolletta è diventata per tanti cittadini ormai insostenibile e la spesa per i mesi a venire è del tutto imprevedibile, anche se si teme che il trend possa proseguire ancora per lungo tempo. Basta vedere il seguente grafico per rendersene conto:

NOTA: il grafico tiene conto dell’andamento del prezzo dell’energia elettrica per il consumatore domestico tipo in maggio tutela con 3kW di potenza impegnata e 2.700kWh di consumo annuo. I dati sono forniti da ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ed aggiornati al quarto trimestre 2022.

Comprensibile dunque che in una situazione di questo genere, aggravata ulteriormente dal conflitto in corso in Ucraina, i produttori di elettrodomestici puntino sulla efficienza energetica delle loro soluzioni, diventata di questi tempi probabilmente il parametro che il consumatore prende più in considerazione rispetto agli altri. A facilitare l’acquisto c’è l’etichetta energetica, che nel 2021 ha subìto una profonda revisione per adeguarla alle nuove necessità, al progresso tecnologico e per renderla sempre più fruibile e facilmente leggibile.

Un esempio di come le aziende stanno interpretando le preoccupazioni dei consumatori in materia energetica viene da Haier Europe e dai suoi marchi Candy, Hoover e Haier: il Gruppo detiene il 50% del mercato degli elettrodomestici connessi, e rappresenta dunque un importante spaccato di quanto sta avvenendo nel settore in Europa.

LE STRATEGIE MESSE IN ATTO PER RISPARMIARE



ETICHETTA ENERGETICA

Il primo strumento adottato da Haier è l’etichetta energetica. L’obiettivo è chiaramente quello di arrivare a proporre prodotti in classe A, visto che una lavatrice nella nuova classe A permette di ottenere un risparmio di 130 euro all’anno rispetto ad una lavatrice nella vecchia classe A, di 200 euro rispetto ad una classe D (dati stimati dall’azienda).

TECNOLOGIA PER ENERGY SAVING E USO CONSAPEVOLE

Haier si affida all’app hOn con cui si controllano gli elettrodomestici dei tre marchi. A breve arriverà una funzione che consentirà ad hOn di programmare l’accensione dell’elettrodomestico sulla base della fascia oraria in cui l’energia si paga di meno. Per ora la programmazione sarà manuale, ma presto alcuni partner come Edison permetteranno di automatizzare il processo.

Sono in corso anche progetti pilota “per offrire un servizio di flessibilità alla rete per ridurre i sovraccarichi e i costi di distribuzione“, spiega Benvenuto Pogliani di Haier Europe. “Attraverso hOn dialoghiamo con il cliente chiedendo la sua disponibilità a non far entrare in funzione gli elettrodomestici in determinate fasce orarie. Il cliente potrà venire premiato e rimborsato in bolletta“.

COLLABORAZIONI

  • Con il fornitore di soluzioni per reti intelligenti Hive Power Haier Europe installerà elettrodomestici in alcune comunità energetiche e parteciperà al progetto Horizon della Comunità Europea per creare comunità energetiche in cui utilizzare elettrodomestici connessi controllabili da remoto via WiFi e hOn.
  • Una seconda collaborazione vede Haier impegnata con Edison Energia: i possessori di un impianto fotovoltaico Edison potranno accedere alla funzionalità Smart Solar che consente di risparmiare fino al 70% dei consumi energetici ottimizzando le partenze degli elettrodomestici. Lo stesso dicasi per i condizionatori con pompa di calore.

Credits immagine d’apertura: Pixabay