Lana (Bolzano), uccise la compagna nella Rsa: dopo tre mesi si toglie la vita in un bosco

Era stato condannato agli arresti domiciliari per l’omicidio della compagna, Maria Waschgler, 78 anni, nella Rsa in cui questa era ospite da alcuni mesi a Lana (Bolzano), in Alto Adige, ma è stato ritrovato anche lui morto, forse suicida. E’ finita così la vita di Karl Engelmayr, 87 anni. 

Omicidio alla Rsa di Lana (Bolzano)

Lo scorso luglio l’uomo era andato a far visita alla compagna, Maria Waschgler, nella Rsa Lorenzerhof di Lana (Bolzano). 

Qui, secondo quanto ricostruito dall’accusa, mentre i due erano seduti su una panchina del parco della Residenza per anziani, l’uomo aveva estratto un coltello dalla tasca e aveva colpito la donna diverse volte, uccidendola. 

I domiciliari e il suicidio

Dopo l’omicidio Karl Engelmayr era stato posto agli arresti domiciliari con la concessione di un’ora di uscita al giorno. 

Quando però, martedì 12 ottobre, l’uomo non ha fatto ritorno a casa sono scattate le ricerche. Il corpo di Karl Engelmayr è stato trovato nel bosco nella serata di martedì. Per gli inquirenti si tratta di un suicidio.