Lazio-Juventus si gioca? Che succede se Immobile in campo? Grande caos tamponi

C’è un grande caso (caos) tamponi su Lazio-Juventus. Cosa succede se i biancocelesti schierano Immobile? Si gioca lo stesso?

Lazio-Juventus, in teoria in programma domenica 8 novembre alle 12.30. In teoria perché visto quello che sta succedendo si rischia di fare la fine di Juventus-Napoli. Si fa davvero fatica a pronosticare qualcosa perché c’è veramente grande caos sui tamponi.

Immobile su tutti. Il centravanti della Lazio non ha giocato le ultime 2 partite di Champions perché risultato positivo ai tamponi dell’Uefa. Ma tra le due partite di coppa ha giocato in campionato perché negativo ai tamponi fatti dalla Lazio, quelli per la Serie A. Come è possibile?

Ora si aspetta il nuovo risultato del tampone di Immobile. Tampone che stavolta il presidente della Lazio Claudio Lotito, con una mossa a sorpresa ha fatto fare da un’altra parte. Il rischio però è che se Immobile dovesse risultare positivo anche a questo tampone, non avendo fatto quarantena, ci potrebbero essere altri casi nella rosa della Lazio.

Che fa la Juventus, scende in campo come sempre?

Con Juventus-Napoli abbiamo capito che i bianconeri scendono in campo perché “vale il protocollo della Figc”. Quindi calciatori positivi in quarantena, isolamento, tamponi e si gioca. Presumibilmente accadrà la stessa cosa, ma se la Lazio dovesse schierare Immobile? Non si sa…

Lotito ha fatto una mossa a sorpresa. Ha fatto svolgere i tamponi ad alcuni dei giocatori fermi, tra cui Luis Alberto (risultato negativo) e Immobile (non si sono diffusi esiti), presso un altro laboratorio e non tramite il Futura Diagnostica di Avellino che segue di norma i biancocelesti. Lo avrebbe fatto per avere un terzo giudizio rispetto al laboratorio Futura e il Synlab di Firenze cui si riferisce l’Uefa. 

Quindi Lotito non si fida degli altri tamponi? Probabile ma anche comprensibile (almeno sulla carta) visto che per la Champions alcuni calciatori della Lazio erano positivi e per il campionato no. Così è davvero complicato capire se abbiano fatto la quarantena. Se poi ci mettiamo anche l’Asl che dice di non aver ricevuto comunicazioni sui positivi da parte della Lazio, allora il caos diventa completo. 

Questa infatti è la prima volta che in Serie A non ci sono numeri, nomi e cognomi dei positivi. Tutte (o quasi tutte) le squadre del campionato finora hanno avuto dei casi di Covid nella rosa. Ma mai c’è stato un veto come in questo caso, e da qui si è generato il caos. Quindi se Lazio-Juventus si giocherà, e se giocherà Immobile, e cosa farà la Juventus, sono domande (importanti!) che a due giorni dalla partita non hanno ancora una risposta. (Fonti Corriere dello Sport e Gazzetta dello Sport).