Lazio, l’ex Kishna: «Ero depresso, sentivo di morire»

L’ex Lazio Ricardo Kishna ha raccontato i problemi avuti nell’ultimo periodo

Ricardo Kishna, ex calciatore della Lazio ora al’ADO Den Haag, in una intervista a Andy Niet te Vermeijde ha raccontato della sua lotta contro la depressione.

«Ho lasciato casa e ho vissuto altrove, questo perché non riuscivo a prendermi cura della mia famiglia. Ho avuto la depressione. Mi sentivo come se stessi morendo. Non ho mai pensato al suicidio ma ero consapevole che non avrei potuto resistere ancora a lungo ai miei problemi. Non potevo conviverci. Sono impazzito, pensavo di avere un tumore alla testa, o un infarto o un ictus. Invece erano attacchi di ansia».

Leggi su Calcionews24.com