Quirinale, Letta: “Candidatura Berlusconi vicolo cieco”

“E’ evidente che la candidatura di Silvio Berlusconi è un vicolo cieco, non è quella figura istituzionale su cui ci sarà unità”. Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta, intervistato dal Tg3, sottolineando che “il centrodestra sbaglia”. “Voltiamo pagina – è il suo appello – cerchiamo questo nome, cerchiamolo insieme, mi sembra la strada migliore”.

Draghi o Mattarella bis? “Non è questo il momento di fare i nomi” aggiunge, specificando che “dovremo deciderli insieme con i nostri alleati e insieme con il centrodestra – sottolinea Letta – Una cosa è certa, Draghi sta giovando un ruolo fondamentale per il nostro Paese, il suo nome va tutelato e va tutelato il suo ruolo per l’Italia”. E Mattarella bis? “Non è il momento di parlare di nomi – insiste il segretario del Pd – Dobbiamo prima trovare quell’accordo tra tutte le forze politiche perché ci sia un patto di legislatura, poi troveremo i nomi”.

“Questa intesa è fondamentale sul presidente o sulla presidente, figura istituzionale super partes – dice Letta, ricordando che “in questo Parlamento nessuno ha la maggioranza” – e per la continuazione della legislatura per affrontare il Covid, il Pnrr e questo drammatico caro bollette, che sta strangolando l’economia e le famiglie”.