Serramanna, nonna muore avvolta dalle fiamme in cucina. Ustionata la nipotina che era con lei

Tragedia a Serramanna, dove una donna di 64 anni è morta a causa delle ustioni riportate durante un incendio scoppiato in cucina.

È morta avvolta dalle fiamme nella sua casa a Serramanna mentre accendeva la cucina in ghisa alimentata a legna. Ustionata invece la nipotina di un anno e mezzo che era in casa con lei. La tragedia è avvenuta questa mattina, giovedì 5 novembre, in via Emilia Lussu, nella cittadina alle porte di Cagliari.

La vittima è Maria Chiara Cordedda, di 64 anni, mentre la bimba, di poco più di un anno, che non è in pericolo di vita, è stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale Brotzu di Cagliari. Successivamente è stata trasferita al Centro grandi ustionati di Sassari.

Le cause dell’incidente domestico

L’incidente domestico è avvenuto quando l’anziana ha messo in funzione la cucina e, durante le fasi di accensione, forse per un malfunzionamento, si è sprigionata una fiammata che l’ha avvolta senza lasciarle scampo. La donna, come scrive La Nuova Sardegna, avrebbe usato incautamente del liquido infiammabile per accendere la stufa.

La nipotina era vicina a lei, ed è rimasta ustionata ma non in modo grave. Sul posto i vigili del fuoco, il 118 e i carabinieri di Serramanna. (fonte ANSA)