Troppe macchine per strada, Parigi elimina i parcheggi di superficie

I garage sotterranei costeranno meno. Il vicesindaco: “Rimuoveremo circa la metà degli stalli di sosta, perché il suolo pubblico va usato in modi migliori”

 

Parigi progetta un cambiamento urbano. L’annuncio arriva direttamente dal vicesindaco David Belliard, che ha dichiarato: “Non è possibile dedicare tutto questo spazio alle automobili, è assolutamente inaccettabile. Lo spazio pubblico è un bene comune, va utilizzato in modi migliori”. Secondo le previsioni di Belliard, vice di Anne Hidalgo, il nuovo mandato dell’amministrazione andrà a rimuovere circa la metà dei parcheggi in strada oggi esistenti per fare posto a nuovi spazi pubblici, come piazze, aree verdi, punti di ritrovo e nuove ciclabili. Ad oggi la città dispone di 140.000 posti auto in superficie, pari a 65 ettari di terreno urbano.

“Chiederemo ai cittadini – ha aggiunto il sindaco – cosa farebbero con 10 metri quadri di suolo pubblico a disposizione”. La trasformazione della città avverrà infatti gradualmente e coinvolgerà anche la popolazione con diverse fasi di consultazione.

Parigi, grazie anche all’amministrazione Hidalgo, è tra le città più ciclabili d’Europa. Ma per disincentivare l’utilizzo dei parcheggi di superficie l’intento dell’amministrazione è di lavorare con i gestori di parcheggi interrati privati. Un tasso di occupazione dei garage più elevato in cambio di tariffe orarie più leggere, una ricetta semplice che potrebbe funzionare.  Oltre a questa strategia il vicesindaco ha dichiarato anche che ci saranno forti incentivi alla rottamazione delle auto a fronte dell’acquisto di soluzioni alternative: abbonamenti al trasporto pubblico, e-bike o cargo bike sono solo alcuni esempi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE