Ue, debito eurozona sfonda tetto 100% pil: Italia al 160%

Alla fine del primo trimestre 2021, periodo segnato da misure tese a mitigare l’impatto della pandemia di Covid-19, il debito pubblico dell’area euro è salito al 100,5% del Pil, superando ufficialmente per la prima volta la soglia del 100%, rispetto al 97,8% della fine del quarto trimestre 2020. Lo comunica Eurostat. I Paesi con il debito pubblico più elevato sono Grecia (209,3%), Italia (160%), Portogallo (137,2%), Cipro (125,7%), Spagna 125,2%), Belgio (118,6%) e Francia (118%); i meno indebitati Estonia (18,5%), Bulgaria (25,1%) e Lussemburgo (28,1%).


Il deficit pubblico medio dei Paesi dell’area euro nel primo trimestre 2021 è calato al 7,4%, del Pil rispetto all’8,1% del quarto trimestre 2020. Nell’Ue si è attestato al 6,8%, dal 7,5%.