Vasco Rossi: “Meloni e Salvini usano toni di odio”/ “No vax? Io credo nella scienza”

Vasco Rossi ha detto che “i toni di Giorgia Meloni e Matteo Salvini sono divisivi e creano solo odio per avere consensi, mentre sui no vax ha dichiarato: “Non puoi convincerli, io credo nella scienza. Sul recente attacco alla Cgil da parte di Forza Nuova, il cantautore di Zocca ha anche detto durante la presentazione del suo nuovo album Siamo Qui che “c’è una destra molto estremista, per me è giusto che ci sia la destra ma non deve essere pericolosa come quella che sembra ci sia all’orizzonte. C’è un continuo seminare odio e divisione, io faccio musica e porto gioia, c’è gente che soffia sul fuoco e sapete chi sono“.

Secondo Vasco Rossi, “le parole sono usate in modo vergognoso oggi. Quando sento urlare ‘libertà, libertà‘ penso che la libertà non è quella: la libertà – ha sottolineato il cantante – ha senso quando è all’interno di un limite altrimenti non è libertà ma caos, noi negli anni 70 lo avevamo già capito, non mi aspettavo di tornare indietro come stiamo facendo ora, si tornano a mettere in discussione cose che per me erano chiare”.

VASCO ROSSI: “HO DETTO AI MIEI FAN DI METTERE LA MASCHERINA”

“Il no vax – ha detto Vasco Rossi, che ha citato anche Meloni e Salvini – pensa che ci sia un complotto perché tutto deve avere un motivo, non riesce ad accettare che sia un caso ma pensa ci sia dietro qualcosa. Provi a parlarci ma non puoi convincerlo, lui è convinto di quello e ha bisogno di crederlo perché la sua testa è così”.

Vasco Rossi ha parlato nella conferenza stampa della presentazione dell’ultimo disco Siamo Qui: “Io credo nella scienza – ha ribadito – se ho mal di denti prendo un antidolorifico. Non vado a parlare con un santone, la mia posizione la conoscete, ho obbligato a mettersi la mascherina chi veniva davanti a casa mia a prendersi l’autografo, tutto qua, io non consiglio niente”. Vasco Rossi, che ieri ha difeso suo figlio Davide, ha poi detto che attualmente “c’è un continuo seminare divisione, io faccio musica e porto gioia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA