Zenit-Lazio 1-1, il solito Caceido firma il pareggio nel finale. Biancocelesti imbattuti in Champions

La Lazio senza Immobile, Luis Alberto e tanti altri, pareggia sul campo dello Zenit nel finale. Al 93′ annullato un gol ai russi.

La Lazio esce imbattuta da San Pietroburgo dove, contro lo Zenit, agguanta il pareggio in piena zona Cesarini: Caicedo segna all’82mo il gol con cui i biancocelesti raggiungono i russi, in vantaggio dal 32esimo con Erokhin.

Nel primo tempo i ragazzi di Simone Inzaghi pagano un atteggiamento troppo prudente nella prima mezz’ora dove si limitano ad attendere gli avversari finendo per subire gol nell’unico tiro in porta effettuato dai russi.

Dzyuba servito di testa da Kuzyaev fa da torre in mezzo per Erokhin che al volo insacca da pochi passi da Reina. Dopo il gol la Lazio cambia passo senza riuscire a creare veri pericoli per Kerzhakov. 

Nella ripresa dopo una gara equilibrata e un’occasione per parte arriva il pareggio della Lazio: cross da sinistra di Acerbi per Caicedo che con un preciso sinistro al volo insacca il pallone a fil di palo alla destra di Kerzhakov.

La gara si accende e, dopo altre due occasioni, una per parte, lo Zenit al 93′ va ancora in gol con Dzyuba che smarca in area Mostovoy che segna da pochi passi ma il centravanti russo era in fuorigioco di partenza. La Lazio esce quindi da San Pietroburgo con un pareggio e resta imbattuta in Champions League. (fonte AGI)