Al Bano bocciato al secondo anno ricorda i tempi della scuola

al bano la sua vita

E’ all’Adnkronos che Al Bano racconta dei tempi della scuola, lui la maturità non l’ha fatta. Una curiosità a cui il cantante risponde e che arriva in questi giorni in cui gli studenti stanno vivendo l’emozione e l’impegno dell’esame di maturità. Al Bano è stato bocciato al secondo anno, sembra non gli piacesse molto la scuola, era iscritto all’istituto magistrale, forse pensava di fare l’insegnante ma ha presto cambiato idea o forse sono stati i professori a fargli cambiare idea. Lo fa capire nella sua intervista ma poco gli importa perché la musica gli è sempre interessata molto di più. Al Bano non si è mai diplomato ma non ha nemmeno mai dimenticato alcuni episodi dei tempi della scuola, soprattutto i voti.

Al Bano ha lasciato gli studi a 15 anni, nessun rimpianto

“Ho fatto due anni per diventare insegnante delle scuole elementari – racconta il cantante all’Adnkronos – ma ero già più interessato alla musica e alle canzoni più che ai libri di scuola. Inoltre, alle magistrali erano tutti sintonizzati sul ‘fare sciopero’ piuttosto che studiare.” Racconta che era molto bravo in disegno: “Ero bravissimo in disegno e ricordo che ne feci uno per me e uno per una ragazza che a me piaceva molto ma a lei misero 8 e a me 4. A quel punto pensai – continua scherzando ma non troppo – ‘Questa è una vera ingiustizia!’”.

Ha lasciato gli studi a 15 anni ma a quella età già cantava: “Il professore di religione e di musica mi invitò a cantare nella presidenza delle scuole magistrali. Anni dopo chiesi la mia pagella e notai che avevo 4 in musica”. C’era qualcosa che non andava ma oggi ride di gusto.

”Mi sono diplomato all’Università della vita e lì a pieni voti” nessun rimpianto, nessun dispiacere per non essere diplomato arrivando fino all’ultimo anno del suo istituto.