Enrica Bonaccorti rimprovera e difende Memo Remigi: “Non merita questo”

enrica bonaccorti Memo Remigi

In questi giorni del caso Memo Remigi – Jessica Morlacchi abbiamo detto che tutto è sfuggito di mano a tutti ma interviene Enrica Bonaccorti, una figura necessaria per dare dignità a tutti perché non c’è nessun mostro ma ci sono degli errori che non possono più essere tollerati. Jessica Morlacchi è la vittima, non c’è dubbio, Memo Remigi ha sbagliato, non c’è dubbio, Enrica Bonaccorti a La Stampa lo rimprovera ma è pronta a difenderlo in tv, spiega il motivo. La saggezza della Bonaccorti forse non sarà compresa da tutti ma lei non usa mezzi termini, il comportamento dell’artista 84enne è maschilista ma lui “non è un uomo libidinoso”

Enrica Bonaccorti difende Memo Remigi ma solo dopo averlo accusato

“Il gesto di Memo è stato inopportuno e maschilista. Aggiungo che io mi sono sempre definita orgogliosamente femminista e che sono stata guardata male per questo da tutti gli uomini e purtroppo anche da tante donne. Eppure oggi non mi scaglio contro Memo, anche se lo rimprovero sia per il gesto che per le giustificazioni, arrampicate sugli specchi” spiega la Bonaccorti al quotidiano.

“Avrei voluto sentirgli dire ‘Mi dispiace tanto e mi scuso, è stato uno sbaglio figlio della cultura maschilista di una volta che sdoganava parole e gesti oggi inaccettabili, aiutato da un cameratismo che ho evidentemente equivocato’” ma non l’ha fatto.

Jessica Morlacchi sta subendo attacchi sui social, per fortuna pochi rispetto a chi è dalla sua parte, ma Enrica Bonaccorti conclude parlando di Remigi, perché è chiaro che lei è dalla parte della cantante.

“Ha 84 anni, fa scherzi in continuazione, e battute che oggi non si dovrebbero più fare, ma non è un vecchio libidinoso come lo stanno descrivendo. Anzi, è un vecchio signore gentile che non merita di essere ricordato per questo, ma per Innamorati a Milano”.