Stefano De Martino ha rubato il segreto di Maria De Filippi

Stefano De Martino non smetterà mai di ringraziare Maria De Filippi, tutto è iniziato da Amici e su Vanity Fair racconta tutto con umiltà. Vanity Fair gli ha dedicato la copertina con suo figlio Santiago e Stefano De Martino regala i suoi pensieri, è lui a confermare che non era un ballerino straordinario e che la sua assenza nella danza non si nota ma spiega anche che lui aveva la professionalità e che il mestiere lo teneva tra le dita. Chi in lui ha visto altro e oltre ha fatto lo stesso calcolo di Maria De Filippi e nessuno ha sbagliato. Stefano restituisce tutto con gli interessi vista la sua crescita e quanto ha studiato e continua a farlo. Confessa però che ha rubato tutto a Maria De Filippi, mentre continua ad elogiarla per la fatica che ci mette nel suo lavoro ma senza fare fatica.

STEFANO DE MARTINO SU VANITY FAIR

Il passato di Stefano lo conosciamo un po’ tutti, anche i sacrifici fatti per studiare danza ma lui sorprende ancora una volta: “Non ero straordinario e non avevo la grazia di un’étoile. Avevo la professionalità e tenevo tra le dita il mestiere, ma siamo onesti e diciamo la verità: se avessi smesso all’improvviso non se ne sarebbe accorto nessuno”.

Intanto, la Rai dopo le prime conduzioni gli affida la serata per i suoi 60 anni, in onda il prossimo 4 novembre. “Nel mio percorso c’è stato sacrificio, desiderio di arrivare a ogni costo e una fame di riuscita che rappresentava un riscatto sociale. Una cosa mi è chiara: il punto non è arrivare a un obiettivo, ma come ci si arriva. Venivo da un’estrazione teatrale e mi sono ritrovato in tv dovendo scardinare, io per primo, un pregiudizio che come tutti i pregiudizi è superficiale e sciocco”.

Racconta che è noto e che non è famoso, perché è facile essere noti. E’ da Maria De Filippi che ha appreso tutto: “Lei è una persona che quando lavora sacrifica ogni altro aspetto della propria vita. Perfezionista fino alla maniacalità, ma sempre estremamente vera e naturale che risponda al telefono, beva un caffè o conduca. Fatica, ma vive senza fatica perché affronta il suo mestiere con divertimento e passione. È il suo segreto, gliel’ho rubato e ambisco a fare la stessa cosa”.