Umberto Tozzi ha combattuto contro un tumore scoperto con un’ecografia addominale

umberto tozzi tumore

Umberto Tozzi ha avuto un tumore, ha lottato contro il cancro, ha affrontato tutto con una forza che non credeva di avere. Racconta tutto al Corriere della sera e nella sua lunga intervista confida come ha scoperto di avere un tumore alla vescica e le complicazioni quando durante le chemio ha preso il covid per la terza volta. Adesso sta bene, Umberto Tozzi lo ripete più volte, sereno, con la vita che inevitabilmente sente diversa. Parla del suo problema di salute che definisce importante. Tozzi ha scoperto di avere il cancro con una normale visita, un controllo di routine, una ecografia addominale.

Umberto Tozzi: “E’ stato un periodo difficile”

“Ora sto bene. Prima no, ho avuto un problema di salute importante. Un tumore alla vescica. Poi durante le chemio, ho preso il Covid per la terza volta. E mi è venuta una grave infiammazione polmonare” spiega aggiungendo che è da poco che gli hanno detto che è guarito.

“Scoperto con un’ecografia addominale che doveva essere di routine. Invece mi hanno trovato il male. È stato un periodo davvero difficile, ora per fortuna ne sono fuori, un mese e mezzo fa mi hanno detto che sono guarito, incrociamo le dita”.

Ammette che si sentiva perso: “Avevo paura di non poter mai più salire sul palco. Mia moglie Monica è stata fondamentale, non mi sono mai arreso. Prima e dopo l’intervento, durante le terapie, che non sono una passeggiata. Finché non accade a te il cancro sembra un problema lontano. Poi nella testa si resetta tutto, i valori, le priorità, le cose che contano. Anche quando guarisci, il trauma ti resta dentro. Mi ha stupito la serenità con cui sono riuscito ad affrontare la malattia. Ho messo da parte la paura, cercando di essere ottimista”.

A dicembre riprendo il tour e non vede l’ora: “Sono cambiato, noto in me una positività diversa. Apprezzo tutto ciò che ho e che mi circonda, dal momento in cui apro gli occhi, mentre recito le mie preghiere. Un gusto della vita che prima non avevo”.