Alleanze partiti Elezioni, come sono composte coalizioni/ Cdx, csx, M5S e Terzo Polo

ALLEANZE PARTITI ELEZIONI POLITICHE 2022, COME SONO COMPOSTE COALIZIONI: LE GRANDI, CDX E CSX

Ad un mese dal voto, le alleanze dei partiti per le Elezioni Politiche 2022 sono ormai definite in modo chiaro: in molti però si stanno ancora domandando come sono composte le coalizioni (decisive soprattutto per la battaglia sui collegi uninominali, dove vige il sistema maggioritario). In vista del prossimo 25 settembre, quelle “grandi” sono soltanto due: centrodestra e centrosinistra.

La coalizione del centrodestra da un lato corre in Italia con un programma in comune e con quattro simboli: Fratelli d’Italia con MeloniLega con SalviniForza Italia con BerlusconiNoi moderati (alleanza tra Noi con l’Italia-Lupi, Coraggio Italia-Brugnaro, Italia al Centro-Toti e Udc-Cesa). All’estero la coalizione si presenta con il contrassegno unitario ‘Salvini-Berlusconi-Meloni‘. L’alleanza nelle scorse settimane ha concentrato il dibattito sul tema fiscale. La coalizione del centrosinistra dall’altro lato corre in Italia e all’estero con quattro simboli: Italia democratica e progressista (Pd, Demos, Volt, Articolo1, Psi, Repubblicani); Impegno civico; Alleanza Verdi Sinistra-Italiana; +Europa. Essi, oltre ad avere un capo politico diverso, hanno anche ognuno uno specifico programma.

ALLEANZE PARTITI ELEZIONI POLITICHE 2022, COME SONO COMPOSTE COALIZIONI: TERZO POLO E M5S SENZA ALLEATI

Andando avanti a trattare delle alleanze dei partiti per le Elezioni Politiche 2022, per capire come sono composte le coalizioni, è necessario evidenziare ciò che c’è sul piatto oltre a centrodestra e centrosinistra. A cimentarsi con un unico simbolo e senza alcun alleato invece sono infatti Terzo Polo e il Movimento 5 Stelle.

Il Terzo Polo nasce dall’unione di Azione-Calenda Italia Viva-Renzi e si presenta come una “alternativa al bi-populismo di destra e sinistra”. Il capo politico è Carlo Calenda. Il programma dei centristi include il salario minimo; la detassazione dei giovani; la riforma della giustizia. Anche il Movimento 5 Stelle, dopo le discussioni su possibili coalizioni, ha deciso di correre da solo in Italia e all’estero. Il capo politico è Giuseppe Conte. Il programma dei pentastellati prevede una economia rigenerativa e ambientalista; il rafforzamento del reddito di cittadinanza; la riforma delle pensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA